Ru 486

L’accesso alla interruzione di gravidanza attraverso un farmaco, ancorché somministrato dalla struttura ospedaliera, lascia la donna ancora più sola nel sopportare il dolore fisico e psicologico oltre ai rischi connessi ad una scelta comunque dolorosa. E’ per questo che sarebbe necessario un dibattito ed un confronto tra le forze politiche, sociali e culturali nel Paese che analizzi il problema nei … Continua a leggere