Romano: gravissimo che la stampa divulghi atti segreti

Romano: gravissimo che la stampa divulghi atti segreti

saverioromano_viso.jpg8 giu. – Da qualche tempo i giornali raccontano di interrogatori, di intercettazioni, in dispregio delle garanzie degli indagati e della riservatezza delle indagini, senza che alcuno – nell’ambito delle proprie competenze – prenda provvedimenti che impediscano divulgazioni di atti che dovrebbero essere segreti.

Ho evitato in questi giorni di partecipare a questa conferenza stampa allargata, per rispetto alla magistratura che mi aveva invitato a rispondere del reato di corruzione aggravata. Oggi mi sono state fornite solo le notizie già apprese dai giornali e alla richiesta di conoscere quali fossero i fatti e le condotte che integrerebbero il reato non mi è stato contestato un solo atto o fatto di corruzione. Ne ho preso atto senza avvertire alcuna sorpresa perché so di non avere mai posto in essere condotte corruttive. Rimane il rammarico per la martellante campagna di stampa che oggi si rivela assolutamente ingiustificata. Mi auguro che la vicenda si avvii a rapida soluzione e che la stampa se ne occupi con la stessa generosità con cui ha sinora informato i lettori.

On. Saverio Romano

Segretario UDC Sicilia

Romano: gravissimo che la stampa divulghi atti segretiultima modifica: 2009-06-21T13:28:00+00:00da saverioromano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento