Romano:”L’Italia scivola verso deriva autoritaria”

savrom.jpg16 Mag – “L’Italia sta scivolando lentamente, inesorabilmente e quasi impercettibilmente verso una deriva autoritaria e plebiscitaria ideata, voluta e predisposta nei minimi dettagli da un uomo che si chiama Silvio Berlusconi. Quale idea di partito ha il leader del Pdl Berlusconi se è vero come è vero che in quello di cui è padrone non è concepibile pensarla diversamente da lui?
Noi abbiamo del partito un’idea diversa ed è per questo che l’UDC, impegnato in un processo di integrazione con altre anime del polo moderato, si apre al nuovo ed alla società, volendo raccogliere le energie migliori. Ad un regime autoritario si può arrivare anche con una subdola forma di democrazia e laddove viene si cerca di squalificare il ruolo del Parlamento innestando un rapporto diretto, mediatico, personalista e carismatico con il popolo. E’ con queste credenziali e con questo modo di concepire la politica che Berlusconi si presenta al cospetto del partito popolare europeo, in cui sta facendo confluire i post fascisti che oggi fanno parte del suo partito? Noi che siamo soci fondatori del partito popolare europeo abbiamo gli strumenti culturali e politici per discernere fra ciò che è autentico popolarismo e ciò che non lo è. Il partito è uno strumento di partecipazione alla vita democratica, ma oggi in Italia la democrazia non è compiuta anche soprattutto perché il Parlamento è composto da nominati e non da eletti: il nominato risponde al suo designatore, l’eletto agli elettori del territorio che lo ha espresso. E’ per questo che la nostra non è soltanto una battaglia politica, ma soprattutto una battaglia di civiltà democratica. “

on. Saverio romano

segreatrio UDC Sicilia

Romano:”L’Italia scivola verso deriva autoritaria”ultima modifica: 2009-05-16T21:01:00+00:00da saverioromano
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Romano:”L’Italia scivola verso deriva autoritaria”

Lascia un commento